Acqua Fiuggi

L’acqua di Fiuggi è disponibile. Sia nel nostro punto vendita, sia per la consegna a domicilio.

Acqua FiuggiOra disponibile anche nel nuovo e comodo formato da 0,5lt in plastica, per portarla sempre con te.

Consegna in Roma su appuntamento. Spedizioni in tutta Italia in circa 5 giorni lavorativi.

Costo Acqua di Fiuggi al 03/12/2015 € 7,00 a confezione da 6 bottiglie in vetro con vuoti a perdere.
Peso: 9,6 kg

Per ordinarla clicca qui o per richiedere informazioni clicca qui.

Acqua Fiuggi

L’utilizzo terapeutico di acqua Fiuggi affonda le sue radici in epoca romana, ma la notorieta’ arrivo’ quando Papa Bonifacio VIII, affetto da calcolosi renale, trasse giovamento nell’utilizzo dell’Acqua di Fiuggi.
Siamo alla fine del XIII secolo e da allora non e’ mai venuto meno l’interessamento all’efficacia delle acque di Fiuggi, che portera’ anche Michelangelo a farne uso per placare il “mal della pietra”, come allora veniva definita la patologia di cui soffriva.
Si tratta di acque oligominerali fredde che sgorgano a una temperatura alla sorgente di 12,4° C e che vengono utilizzate sia per la mescita presso gli stabilimenti termali, sia per l’imbottigliamento.
Chi non ha la possibilita’ di recarsi alle terme puo’ sempre effettuare la cura idropinica a casa propria utilizzando l’acqua Fiuggi in bottiglia, oggi distribuita in ogni regione d’Italia e anche all’estero.
Oggi Fiuggi e’ conosciuta come l’acqua del Benessere che trova in Roberto Bolle un perfetto testimonial oltre che un appasionato consumatore.
Fonte: http://www.sangemini.it/

Le proprieta’

Fiuggi vanta otto secoli di storia e milioni di consumatori che ne hanno tratto giovamento, a cominciare da Papa Bonifacio VIII che “l’acqua della salute” – come lui la chiamava – nel 1299 se la faceva portare in botti a Roma, e da Michelangelo, che nel 1549 scriveva al nipote per tessere le lodi dell’acqua che lo aveva liberato dal suo doloroso “mal della pietra”.
L’esperienza fatta da Michelangelo di un’acqua che “rompe la pietra”, trova oggi una spiegazione sul piano scientifico grazie a ricerche, condotte presso Istituti Universitari di prestigio che hanno rilevato la presenza nell’acqua Fiuggi di particolari elementi che potrebbero favorire la disgregazione dei calcoli e quindi la loro eliminazione attraverso le vie urinarie.
E’ stato poi dimostrato che un uso abituale di acqua Fiuggi, soprattutto la sera prima di coricarsi, potrebbe aiutare a prevenire la formazione notturna di calcoli. Proprieta’ che caratterizzano e distinguono in modo significativo l’acqua di Fiuggi e che hanno indotto la Societa’ degli Urologi del Nord Italia a raccomandarne ufficialmente l’uso “nella prevenzione della calcolosi renale”.
L’acqua Fiuggi si caratterizza anche per un’azione diuretica e quindi depurativa. Un “lavaggio” rapido e intenso che risulta particolarmente utile non solo nella eliminazione di eventuali frammenti di calcio, ma anche nella eliminazione di scorie prodotte dal nostro organismo ed al nostro benessere.
Gli studi scientifici che attestano tali peculiarita’, pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, dimostrano che:
…La terapia idropinica e’ senza dubbio il primo provvedimento che i medici di tutto il mondo consigliano ai pazienti calcolotici…*
…la diluizione urinaria riduce notevolmente i fenomeni di cristallizzazione indotti in vitro da un carico di ossalato, sia nei calcolotici che nei normali.**
…il processo di dissoluzione in vitro ha dimostrato una cinetica molto più veloce, portando ad una completa dissoluzione dei calcoli umani dopo 8-9 settimane di trattamento.***
Fonte: http://www.sangemini.it/